PROCEDURA PER ATTIVAZIONE E SVOLGIMENTO STAGE

Avvertenza

Ci è stata segnalata la difficoltà ad aprire questa pagina con alcuni browser non aggiornati.
Se avete problemi di visualizzazione aggiornate il vostro browser o usatene uno diverso: si consiglia l'utilizzo di Chrome o Firefox.

a. Convenzione attiva

A.1 - Prima dell’inizio dello stage, lo studente potrà consultare:

A.2 - Una volta selezionata l’azienda di interesse, lo studente dovrà contattarla direttamente al fine di ottenere la conferma per poter avviare l’attività di stage.

Ottenuta la conferma lo studente dovrà compilare con l’azienda il Progetto Formativo, scaricabile da sito http://cim.unipv.it/web/content/modulistica o dal link sottostante.

A.3 - Il "Progetto Formativo": da compilare in ogni sua parte con il Tutor aziendale. La data di inizio dovrà essere fissata non prima del 15° giorno lavorativo successivo alla consegna del modulo in segreteria studenti. 

Il documento va fatto firmare al Tutor universitario (Prof. Fabio Muzzio), lasciandolo presso l’Ufficio Stage (il quale comunicherà quando ritirarlo firmato). 
Il Progetto Formativo firmato andrà poi consegnato in Segreteria Studenti (Via Sant’Agostino) o inviato per fax al numero 0382 25133 con copia del documento di identità. In quest’ultimo caso lo studente dovrà conservare la ricevuta di invio invio e inviare una mail di conferma al seguente indirizzo: r.novarini@unipv.it.
Si consiglia di farne una copia prima di consegnarlo in segreteria studenti.

A.4 - In questa fase lo studente dovrà attendere che sia trascorso il tempo necessario per ottenere il benestare per l’inizio del tirocinio: si ricorda che tra la presentazione del progetto formativo e l’inizio effettivo dello stage devono trascorrere almeno 15 giorni lavorativi; ciò per permettere agli uffici competenti di inviare all’azienda la lettera che formalizza il Progetto Formativo e garantisce allo studente la copertura assicurativa dello studente presso la sede prescelta.

Si ricorda che l’attività di stage dovrà essere svolta obbligatoriamente entro le date segnate sul modulo.

A.5 - A fine stage lo studente dovrà consegnare all’Ufficio stage Cim-Cpm:

  • la copia del Progetto Formativo (Facoltativa)
  • il Modulo di rilevazione ore da compilare durante lo svolgimento dello stage, la cui durata non deve superare i 3 mesi (6 mesi per lo stage di 300 ore). Il modulo deve essere in originale, firmato e timbrato.
  • il Modulo di valutazione stage da compilare a cura del tutor aziendale. Il modulo deve essere in originale, firmato e timbrato.

La Segreteria Studenti si occuperà di accreditare lo stage seguendo la stessa procedura prevista per la registrazione online degli esami di profitto.

Per ulteriori informazioni gli studenti possono rivolgersi all’Ufficio stage Cim-Cpm (ubicato presso l’aula CIM nel Cortile Teresiano) negli orari di apertura (Lunedì 11:00 - 13:00)

b. Stage integrativo

Il CdS prevede la possibilità di integrare il tirocinio formativo con ulteriori 150 ore, equivalenti a 6 CFU, addivenendo, pertanto, ad una durata totale del tirocinio di 300 ore, corrispondenti a 12 CFU. Per la suddetta possibilità, lo studente deve presentare all'ufficio competente una richiesta motivata; nonché l'autorizzazione, redatta in carta intestata e firmata dal tutor aziendale, dell'ente o dell'azienda ospitante, che attesti il benestare sull'integrazione del tirocinio. Tale richiesta verrà valutata dal Responsabile per gli stages del CdS, il quale, in ogni caso, deciderà in merito all'approvazione o meno della stessa.

Per inserire nel piano di studi lo stage integrativo è necessario essere autorizzati. La durata massima per lo stage integrativo è di 6 mesi.

La richiesta di autorizzazione deve avvenire prima della scadenza di compilazione del piano di studi. Qualora lo stage integrativo venisse richiesto dopo la scadenza di compilazione del piano di studi, lo studente sarà ritenuto in mora; pertanto, dovrà pagare la mora per la modifica del piano di studi già compilato.

Il modulo integrativo deve essere svolto presso la stessa azienda del modulo base.

 

B.1 - Prima dell’inizio dello stage lo studente potrà consultare:

B.2 - Nel caso in cui l’azienda richieda o consigli allo studente di svolgere lo stage integrativo, lo studente dovrà presentare:

  1. Una "Istanza al Rettore" a cui NON va apposta la Marca da bollo.

  2. Una lettera dell’azienda ospitante, in cui vengono illustrate dettagliatamente le caratteristiche e le modalità di svolgimento del progetto ed eventualmente le ragioni per cui uno stage da 150 ore non è sufficiente.

  3. Una relazione redatta dallo studente in cui sono indicati nel dettaglio gli obiettivi e le finalità che si intendono perseguire con il prolungamento del tirocinio;

B.3 - I moduli vanno portati alla Segreteria Studenti che li sottoporrà all’approvazione del tutor universitario.

Se il tutor universitario autorizza, la Segreteria Studenti trasmette la documentazione al Consiglio Didattico per sottoporla all’approvazione (ciò richiede circa un mese di tempo); passato il Consiglio Didattico, la Segreteria Studenti avverte lo studente sull' esito della valutazione.

Lo studente a questo punto dovrà:

  • chiedere alla Segreteria Studenti la modifica del piano di studi per ottenere l’inserimento del modulo integrativo (se in mora, pagando la mora).

  • Consegnare il "Progetto Formativo": da compilare in ogni sua parte con il Tutor aziendale. Successivamente il documento va fatto firmare al Tutor universitario  (Prof. Fabio Muzzio) lasciandolo per la firma presso l’Ufficio Stage (il quale comunicherà quando ritirarlo firmato). 

In questa fase lo studente dovrà attendere che sia trascorso il tempo necessario per ottenere il benestare per l’inizio del tirocinio: si ricorda che tra la presentazione del progetto formativo e l’inizio effettivo dello stage devono trascorrere almeno 15 giorni lavorativi; ciò per permettere agli uffici competenti di inviare all’azienda la lettera che formalizza il Progetto Formativo e garantisce allo studente la copertura assicurativa presso la sede prescelta.

B.4 - A fine stage integrativo lo studente dovrà consegnare all’Ufficio stage Cim-Cpm la modulistica come per lo stage curricolare (vedi punti A.3 e A.5);

La Segreteria Studenti si occuperà di accreditare lo stage seguendo la stessa procedura prevista per la registrazione online degli esami di profitto.

Per ulteriori informazioni gli studenti possono rivolgersi all’Ufficio stage Cim-Cpm (ubicato presso l’aula CIM nel Cortile Teresiano) negli orari di apertura (Lunedì 11:00 - 13:00

c. Azienda non convenzionata

Lo studente potrà chiedere il convenzionamento di qualsiasi tipo di azienda, purché offra la possibilità di svolgere un'attività in cui si possano mettere in pratica le competenze acquisite durante il percorso di studi.

C.1 - Per richiedere che un’azienda venga convenzionata è necessario:

  • Controllare preventivamente che l’azienda non sia già convenzionata, riferendosi alla lista presente sul sito del COR: http://cor.unipv.it/aziende/newserchpost2013/Convenzionilist.asp

  • Scaricare il modulo per la richiesta di convenzionamento dell’azienda.

  • Allegare una lettera su carta intestata dell'azienda ospitante, dove si spiega di cosa si occupa l'azienda e di quali sarebbero gli incarichi da far svolgere agli stagisti. La lettera dovrà essere consegnata in copia originale, timbrata e firmata.

  • Consegnare i moduli compilati all'Ufficio Stage; verrà quindi sottoposta all'approvazione del Responsabile Stage. Se la convenzione viene approvata, la Segreteria Studenti invierà la convenzione firmata dal Rettore all’azienda e contatterà lo studente per comunicare l'esito.

C.2 - A questo punto lo studente può seguire il percorso A, riguardante lo stage curriculare.

d.altre attività accreditabili

D.1 - Per accreditare una regolare attività lavorativa (incluso il Servizio Civile Nazionale), è necessario che questa abbia attinenza con il percorso formativo del Corso di Laurea. Si consiglia pertanto di consultare l’Ufficio Stage per valutare l’affinità della suddetta attività con il corso di laurea.

In questo caso è necessario recarsi presso la Segreteria Studenti per presentare:

  • il modulo di "Istanza al Rettore" compilato con apposta la Marca da bollo.

  • una lettera del proprio datore di lavoro su carta intestata che descriva la durata dell’attività e le mansioni assegnate allo studente (essa dev’essere firmata e timbrata in copia originale)

  • Una copia del contratto che attesti l’effettività dell’impiego.

La Segreteria studenti trasmette la richiesta alla Commissione Stage che valuta in merito alla pertinenza dell’attività e decide se trasmettere la documentazione al Consiglio Didattico per sottoporla all’approvazione (ciò richiede circa un mese di tempo). L’accreditamento dell’attività lavorativa/Servizio Civile è possibile solo per le 150 ore previste dallo stage curricolare. Non è quindi possibile accreditare tali attività come modulo di stage integrativo.

 

D.2 - Per il riconoscimento dell’esperienza Erasmus come modulo di stage, la richiesta dev’essere presentata contestualmente a quella di convalida degli esami sostenuti all’estero, utilizzando l’apposito “Modulo di convalida Erasmus” (reperibile presso l’Ufficio Mobilità Studentesca o scaricabile al link: http://cim.unipv.it/web/content/modulistica). Se lo stage da 150 ore è stato svolto prima della partenza Erasmus, è comunque possibile richiedere l’accreditamento dell’esperienza Erasmus come modulo di stage integrativo.